Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.diabetescore.it/home/libraries/src/Helper/ModuleHelper.php on line 555
L’ormone della crescita quale prevenzione del diabete mellito di tipo 1 - Diabetescore
Roma 15 °C
  25.05.2024 Ferienhaus Ostsee
   

L’ormone della crescita (GH, dall’inglese Growth Hormone) è un ormone prodotto nell'ipofisi, una piccola ghiandola endocrina situata nel nostro cervello. Esso esplica la sua azione su tutte le cellule del corpo, favorendo la sintesi delle proteine, l'accumulo di carboidrati sotto forma di glicogeno e l'utilizzo al loro posto, delle risorse energetiche immagazzinate nei grassi. Per queste ragioni l’ormone della crescita è utilizzato dai culturisti che vogliono aumentare la propria massa muscolare. Tale pratica è molto pericolosa in quanto la somministrazione alle dosi necessarie per ottenere un aumento della massa muscolare si possono indurre gravi malattie, incluso il cancro. L’ormone della crescita è, come dice il nome, particolarmente importante durante lo sviluppo, poiché agisce soprattutto a livello delle cartilagini di accrescimento delle ossa, determinando così la statura dell'individuo adulto.

A quanto pare il suo ruolo non si limiterebbe, però soltanto a questo.

Secondo uno studio spagnolo, il GH sarebbe in grado di prevenire l’insorgenza del diabete mellito di tipo 1 almeno nel modello animale più utilizzato a questo scopo. Negli stessi, infatti, i ricercatori hanno aumentato l’espressione del gene che codifica per il GH.
Come risultato degli esperimenti, è stato visto che l’aumentata espressione del GH riduceva i sintomi e preveniva la comparsa del diabete mellito di tipo 1 conclamato.
Secondo gli autori il GH sarebbe in grado di modulare in senso positivo la funzione immunitaria riducendone l’aggressività nei confronti delle isole del pancreas ed avrebbe, inoltre, una funzione diretta nel preservare la funzione e promuovere la proliferazione delle cellule che producono insulina.

Fonti
Growth hormone prevents the development of autoimmune diabetes.
Villares R, Kakabadse D, Juarranz Y, Gomariz RP, Martínez-A C, Mellado M.
Proc Natl Acad Sci U S A. 2013 Nov 11. [Epub ahead of print]  doi: 10.1073/pnas.1314985110
PMID: 24218587

http://www.diabetericerca.org/index.php?option=com_zoo&task=item&item_id=414&Itemid=120