Informativa.
Questo sito, o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necesssari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o preseguendo la navigazione in altra maniera, accosenti all'uso dei cookie.
Roma 15 °C
  18.01.2018 Ferienhaus Ostsee
   

   In questo sito sono raccolti gli appunti raccolti dal sottoscritto sul diabete di tipo I sulla rete  e catalogati in questo sito in quanto ritenuti interessanti per la conoscenza e per la cura del diabete.

Credo che un diabetico debba conoscere tutti gli aspetti del diabete, a 360 gradi, per curarsi meglio, e, ciò, sia sotto il profilo teorico che pratico così come quando si prende la patente per guidare un'automobile: la teoria è importante per conoscere i meccanismi dell'auto ma la pratica aiuta a guidarla meglio e, conseguentemente, a raggiungere la meta ossia mantenere o comunque cercare di mantenere un tenore di vita più elevato con il minor sforzo possibile; per riprendere l'esempio sopra citato, "mantenere una velocità di crociera stabile".
Con il diabete accade esattamente la stessa cosa: la conoscenza del nostro organismo ci consente di meglio interagire con farmaci e strumenti che vengono posti a suo servizio dalla ricerca continua permettendo di elevare la qualità della vita.

Premetto che il sottoscritto non è un medico, ma un "ordinario" diabetico dal lontano 1978 con una figlia di appena sei anni con lo stesso problema: ragion per cui il sottoscritto si è messo su internet a caccia di notizie utili per studiare meglio questa malattia (ipocrita non definirla come tale !) scovando una miriade di informazioni sparse in vari siti.

Con il diabete si entra in un mondo complesso, che spazia dalla ricerca alla cura, ricerca che in particolare in questi ultimi anni sta facendo enormi progressi, dalla cura, alle complicanze; tuttavia : la cosa che lascia sfiduciati è che sotto il profilo della soluzione del problema, al momento nessuno studio riesce a risolvere definitivamente questa malattia, anche se si ha la sensazione che interessi economici impediscano la ricerca in tale settore, in particolare con il blocco dei finanziamenti nel momento in cui s'intravvede una luce dal tunnel.

Si ritiene a tal fine come sia interesse degli Stati mondiali costituire un pool di medici allo scopo precipuo di affrontare il problema in tutti i suoi aspetti, liberi da investitori privati, che potrebbero avere altri interessi contrari, come quello di vendere prodotti per la cura, in aperto e chiaro conflitto d'interessi con la ricerca che eliminerebbe un giro d'affari plurimiliardario, in vista ulteriormente dell'incremento esponenziale di questa malattia.     

Per cui, con questo sito, lo sforzo è stato ed è quello di raccogliere diverse opinioni sulle varie problematiche, che talvolta possono sembrare fuori degli "ordinari" consigli medici più rigorosi  che risultano comunque essere certamente "più sicuri"; deve rimanere chiaro che il diabete è una malattia imprevedibile, nel senso che non si possono dare risposte univoche: quello che può andar bene per una persona poterebbe non dare gli stessi risultati in altre: ad esempio ci sono insuline che non funzionano in modo uguale in tutti gli organismi, come le insuline ultrarapide che a causa della sua composizione molecolare, potrebbero non produrre alcun effetto su alcuni organismi anche in caso di alti dosaggi, al contrario, invece, delle insuline rapide.

Per cui le informazioni che si troveranno in questo sito non intendono in alcun modo sostituirsi al parere degli esperti in campo di cure, alimentazione e nutrizione umana, che deve necessariamente essere prima consultato preventivamente prima di adottare provvedimenti correttivi della cura sul proprio corpo. Per cui prima di intraprendere qualsiasi programma di alimentazione e/o integrazione e/o allenamento occorre consultare sempre il proprio medico; le informazioni fornite non possono essere considerate come prescrizione medica e si è liberi di seguirle assumendosi ogni responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un'errata interpretazione delle stesse e/o per qualsiasi altro motivo inerente alle stesse.

Il suddetto servizio è puramente conoscitivo e giammai propositivo di programmi terapeutici, medici o commerciali, che dovranno essere sempre discussi con il proprio diabetologo.

Non si esclude che in un prossimo futuro consulenze possano essere rilasciate: ma in questo caso ciò potrà esser fatto unicamente da personale competente, quindi un medico esperto in diabetologia ed endocrinologia, che decida di prestare la sua consulenza gratuitamente a servizio della collettività. Solo a queste condizioni chi volesse collaborare con il sito può contattare il sottoscritto dalla pagina "Contatti".

Questo sito, come detto all'inizio, è tutto basato su informazioni raccolti sulla rete.  Chiunque trovi un articolo che possa ritenere interessante per la comunità dei diabetici, è invitato a segnalare il link oppure ad inviare l'articolo  all'indirizzo email che trovate alla pagina "Contatti".  L'articolo verrà valutato e eventualmente pubblicato.

 

Buona consultazione.